Giggi

Sicilia, Italia 2010

Español       Ingles


In questo nuovo workshop sulla Pasqua in Sicilia l’italiano è la lingua ufficiale. Degli otto studenti solo due parlano inglese. Ma questo non ha creato ostacoli anzi le barriere linguistiche sono state abbattute grazie alla grande armonia del gruppo Gigi. Vedo Kevin e Daniele dialogare, scherzare, prendersi in giro bonariamente cada uno nella sua lingua. Giampiero ha seguito il mio consiglio ed è ritornato per il suo secondo workshop. Non nascondo la mia felicità nel vederlo cogliere momenti “fotografici” con una consapevolezza inimmaginabile solo l’anno passato. Si cucina e si beve assieme a casa, si parla di progetti passati e futuri, si guardano foto, si analizza con molta attenzione il menabò del mio prossimo libro sulla campagna cubana. Mi vengono dati preziosi consigli. E ovviamente fotografiamo quotidianamente le processioni sempre cariche di pathos, di tristezza, di attimi di vita che il destino ci regala. Si lotta con la banalità della maggior parte degli scatti, con le macchine fotografiche che registrano inesorabilmente molto di più di quanto vorremmo. Ma alla fine gli agognati istanti irripetibili dove tutto, quasi per magia. sembra ben equilibrato, dove troviamo le giuste dosi di forma e di contenuti, incominciano a spuntare. Ad ogni nuova, bella foto sentiamo coralmente una gioia profonda sapendo dentro di noi quanto sia stato difficile cogliere quel frammento. Dedichiamo il nome del gruppo all’inossidabile Gigi, un personaggio unico dei Misteri, quell’uomo vestito tutto di nero che mi riceve sempre con un bacio su entrambe le guance e il suo grande sorriso.

Le foto di Bo, Daniele, Davide, Enrica, Eugenio, Giampiero, Kevin, Lidia, Maurizio e forse, se avremo un pò di fortuna, anche quelle di Betsy, parlano chiaro. Come ha scritto Davide il workshop è stato:”un’esperienza di vita, la felicità dei sensi.”

EB

Galleria Fotografica


Torna alle Gallerie 2010

Share