Galleria A Little Step To The Left

Cuzco, Peru 2013

Español       Ingles


 

balbina_sada_01.jpgbalbina_sada_02.jpgbalbina_sada_03.jpgbalbina_sada_04.jpgbalbina_sada_05.jpgbalbina_sada_06.jpgbalbina_sada_07.jpgbalbina_sada_08.jpgbalbina_sada_09.jpgbalbina_sada_010.jpg

® Balbina Sada

 

Gente e luoghi favolosi per fotografare un poco fuori dalla nostra zona di comfort. Un grande gruppo di studenti, molte diversioni, foto fantastiche da portare a casa. Considerando tutto ciò un workshop meraviglioso.

Balbina Sada

 



 

norma_deschamps_01.jpgnorma_deschamps_02.jpgnorma_deschamps_03.jpgnorma_deschamps_04.jpgnorma_deschamps_05.jpgnorma_deschamps_06.jpgnorma_deschamps_07.jpgnorma_deschamps_08.jpgnorma_deschamps_09.jpgnorma_deschamps_010.jpg

® Norma Deschamps

 

Qualche giorno fa ho avuto la fortuna di assistere a un workshop in Perù, il paese come tale è un luogo interessante da visitare però farlo attraverso l’occhio fotografico di Ernesto Bazan è stato incredibile. Un’esperienza unica e privilegiata, piena di grati ricordi.
E’ stato completamente diverso da quello che mi ero immaginato. Ernesto fin dal primo giorno ci ha chiesto di uscire dalla nostra zona di comfort e che utilizzassimo un obiettivo fisso, che era l’opposto cui ero abituata. E’ stata tutta una sfida! Mentre passavano i giorni del workshop, ho incominciato ad abituarmi all’obiettivo e ho cominciato a vedere tutto con altri occhi: già cercavo immagini più pulite, più semplici, e che esprimessero e trasmettessero emozioni. Il mio subcosciente a volte mi ripeteva: “La foto deve avere forma e contenuto e nessun elemento di distrazione.” Molte fotografie sono rimaste lungo il cammino. Non so esattamente quando e come però alla fine ho sentito che stavo incominciando a vedere tutto in una maniera diversa…a scattare meno foto ed essere maggiormente consapevole dei distracting elements.
Grazie Ernesto per condividere con tutti noi le tue fotografie e il tuo talento… le tue immagini sono e saranno fonte d’ispirazione. GRAZIE!

Norma Deschamps

 



 

pilar_caballero_01.jpgpilar_caballero_02.jpgpilar_caballero_03.jpgpilar_caballero_04.jpgpilar_caballero_05.jpgpilar_caballero_06.jpgpilar_caballero_07.jpg

® Pilar Caballero

 

Perù ha superato tutte le mie attese. In nessun momento ho pensato che avrei incontrato la metà della bellezza che mi aspettava in questo paese… la ricchezza di risorse naturali che ha, e la stessa ricchezza c’è l’ha per la sua gente… accogliente che subito ti da il benvenuto e ti offre tutto ciò che ha.
Il corso fotografico è stato un vero cammino di apprendimento. Ogni giorno Ernesto esigeva dalle nostre fotografie niente di meno che ciò che lui considerava che saremmo riuscite ad ottenere, spremendo, in questa maniera, l’abilità fotografica che risiedeva dentro di ognuno di noi.
Ti ringrazio tantissimo Ernesto per questa esperienza non solo fotografica ma anche di vita. Spero di poterla ripetere presto.

Pilar Caballero

 



 

pilar_sada_01.jpgpilar_sada_02.jpgpilar_sada_03.jpgpilar_sada_04.jpgpilar_sada_05.jpgpilar_sada_06.jpgpilar_sada_07.jpgpilar_sada_08.jpgpilar_sada_09.jpgpilar_sada_010.jpg

® Pilar Sada

 

Ernesto adesso sì, dopo una settimana con tantissimo lavoro mi posso sedere e scriverti alcune righe per ringraziarti di avermi insegnato a vedere attraverso del tuo obiettivo e la tua immaginazione.
Nel workshop ho appreso tantissimo, ho scattato molte fotografie specialmente quelle che si scattano con l’anima. Ho visto luoghi che non avrei mai conosciuto e gente semplice molto coraggiosa che non avrai mai avuto il privilegio di conoscere.
Grazie per un workshop che mi lascia delle impronte nell’anima e nel cuore.

Pilar Sada

 



 

stan_raucher_01.jpgstan_raucher_02.jpgstan_raucher_03.jpgstan_raucher_04.jpgstan_raucher_05.jpgstan_raucher_06.jpgstan_raucher_07.jpgstan_raucher_08.jpgstan_raucher_09.jpgstan_raucher_010.jpgstan_raucher_011.jpgstan_raucher_012.jpgstan_raucher_013.jpgstan_raucher_014.jpg

® Stan Raucher

 

Il mio viaggio di un mese con Ernesto che è cominciato a Iquitos è terminato in maniera meravigliosa con il workshop di Cusco. Questo era il mio ottavo workshop con Ernesto, e non posso pensare di una maniera migliore per continuare a crescere fotograficamente e godermi allo stesso tempo la vita.
Questo workshop ci ha rivelato da vicino e in maniera personale gli altipiani peruviani mentre esploravamo delle rotte al di fuori dai circuiti turistici fotografando la raccolta delle patate e la vita di alcuni pastori parlando solo in quechua. Abbiamo visitato celebrazioni in piccoli paesi e abbiamo interagito con la gente locale in maniera intima e allegra grazie alla personalità  estroversa di Ernesto. Abbiamo anche fotografato processioni religiose che erano reminiscenti della festa pasquale in Sicilia.
Questo workshop è stato uno dei più divertenti grazie al gruppo meraviglioso di studenti. E’ stato incredibile finalmente incontrare Willard e guardare le fotografie che Ernesto sta considerando per il suo nuovo libro. Sono curioso di vedere le foto che ha scattato durante il workshop una volta che tutti i rullini saranno sviluppati.
Le quattro donne di Monterey sono state molto divertenti. Norma sembrava che stesse sempre giù per terra per inquadrare perfettamente le sue immagini. Pilar e sua figlia Pili ci divertivano con il loro senso dell’humour molto speciale. Balbina che è stata estratta fortemente dalla sua zona di comfort è avanzata in maniera incredibile grazie al suo grande sforzo sotto la guida di Ernesto.
Finalmente, ognuno di noi ha appreso che le fotografie si possono migliorare enormemente semplicemente spostandosi di un piccolo passo a sinistra.

Stan Raucher

 



 

willard_pate_01.jpgwillard_pate_02.jpgwillard_pate_03.jpgwillard_pate_04.jpgwillard_pate_05.jpgwillard_pate_06.jpgwillard_pate_07.jpgwillard_pate_08.jpgwillard_pate_09.jpgwillard_pate_010.jpgwillard_pate_011.jpgwillard_pate_012.jpg

® Willard Pate

 

Non avrei mai immaginato quando ho seguito il mio primo workshop con Ernesto nel 2001 che ne avrei aggiunti altri 24 arrivando al 2013. Ma così è stato; ho appena terminato il venticinquesimo. Appropriatamente, negli altopiani peruviani, che è il mio luogo favorito.
E’ stato un workshop con un gruppo di persone molto speciali. Assieme alle due Pilar, Balbina, Norma, Stan, io ed Ernesto abbiamo creato un gruppo bellissimo mentre trascorrevamo i nostri giorni ad altezze elevate fra le montagne attorno a Pisac per poi ritornare ogni sera nel delizioso albergo per cene amene piene di vino e belle conversazioni.
Una giornata mi è rimasta particolarmente impressa non necessariamente per le foto scattate, ma perché siamo scesi (a piedi) in una valle che si avvicina il più possibile alla mia idea di Eden.
Lama, alpaca, vacche, pecore e asini pascolavano pacificamente vicino ad un ruscello mentre le occasionali pastorelle, accompagnate dal loro cani, tessevano stoffe colorate in attesa che arrivasse l’ora del crepuscolo che segnalasse il loro rientro verso casa. Ci sono stati, come sempre nei workshop di Ernesto, altri momenti memorabili. Ma questo non lo dimenticherò mai.

Willard Pate

 



Torna alle gallerie 2013

Share