Galleria Sorpresa

Salvador de Bahìa, Brasile 2017

Español       Ingles


 

JUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_001.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_002.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_003.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_004.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_005.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_006.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_007.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_008.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_009.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_010.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_011.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_012.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_013.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_014.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_015.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_016.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_017.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_018.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_019.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_020.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_021.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_022.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_023.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_024.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_025.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_026.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_027.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_028.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_029.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_030.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_031.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_032.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_033.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_034.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_035.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_036.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_037.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_038.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_039.JPGJUANPABLOAMPUDIA_BAZAN_BAHIA2017_040.JPG

® Juan Pablo Ampudia

 

I workshop di Ernesto sono sempre carichi di un’energia molto speciale e questo workshop a Bahia non ha fatto eccezione, un piccolo gruppo con una straordinaria sinergia che mi ha permesso di conoscere Ernesto più da vicino assieme ai nostri soggetti. Tre fotografi in sintonia con una cultura incredibile e la gente che ci ha aperto la porta della loro vita senza aspettarsi nulla in cambio. Momenti magici e inestimabili tra discorsi, foto ed esperienze che, come sempre, mi fanno crescere come essere umano e come fotografo. È stato un viaggio catartico in cui ho avuto l’opportunità di rivedere un progetto molto personale e importante per me, un viaggio in cui ho capito molte cose e che mi ha aiutato a perdonare e ad amare. Non vedo l’ora di tornare a Bahia e continuare ad ammirare la loro ospitalità e umiltà, e naturalmente continuare ad imparare da Ernesto e dalla sua incredibile rete di studenti talentuosi.

Juan Pablo Ampudia

 



 

Bahia_2017-1.jpgBahia_2017-2.jpgBahia_2017-3.jpgBahia_2017-4.jpgBahia_2017-5.jpgBahia_2017-6.jpgBahia_2017-7.jpgBahia_2017-8.jpgBahia_2017-9.jpgBahia_2017-10.jpgBahia_2017-11.jpgBahia_2017-12.jpgBahia_2017-13.jpgBahia_2017-14.jpgBahia_2017-15.jpgBahia_2017-16.jpgBahia_2017-17.jpgBahia_2017-18.jpgBahia_2017-19.jpgBahia_2017-20.jpgBahia_2017-21.jpgBahia_2017-22.jpgBahia_2017-23.jpgBahia_2017-24.jpg

® Robert Musial

 

Potrei dire che Salvador de Bahia è stato il mio ennesimo workshop fotografico che ho avuto la possibilità di condividere con Ernesto dopo i nostri incontri a Porto in Portogallo, e poi nell’amazzonia peruviana (Iquitos e Pebas), e successivamente a Napoli. Siamo buoni amici che sanno cosa aspettarsi l’uno dall’altro, sebbene ci siamo trovati, a volte, in situazioni inaspettate. La personalità del Maestro attrae persone, eventi e semplici storie che si trasformano in situazioni straordinarie, ispirando profondamente i partecipanti al workshop e che ci fanno trovare sempre in circostanze al di là della normalità. E ‘stato così anche questa volta a Bahia. Partendo dai bagni a mare assieme al mattino e poi dopo un’insolito e lungo tragitto in macchina alle celebrazioni di Yemanja, siamo sempre stati influenzati da sfide estremamente stimolanti. La personalità di Ernesto ci ha rivelato storie che solo pochi possono presenziare, e ancor meno catturare.
Non è stata solo un’altra avventura fotografica, ma, soprattutto, una possibilità di vivere esperienze spirituali in compagnia di persone che erano totalmente reali in quello che facevano e nel modo in che vivevano. Ecco cosa sento per Ernesto e i suoi workshop. “
Ernesto, grazie mille.

Robert Musial

 


Torna alle gallerie 2017

 

Share