Galleria Winding Dirty Roads

Virgine di Guadalupe, Città del Messico 2016

Español       Ingles


 

David_Saxe_01.jpgDavid_Saxe_02.jpgDavid_Saxe_03.jpgDavid_Saxe_05.jpgDavid_Saxe_06.jpgDavid_Saxe_07.jpgDavid_Saxe_08.jpgDavid_Saxe_09.jpgDavid_Saxe_010.jpgDavid_Saxe_011.jpgDavid_Saxe_012.jpgDavid_Saxe_013.jpgDavid_Saxe_014.jpgDavid_Saxe_015.jpgDavid_Saxe_016.jpgDavid_Saxe_017.jpgDavid_Saxe_018.jpg

® David Saxe

 

Oggi mi ritrovo ancora cercando di abituarmi a vivere qui a casa dopo gli eventi delle due settimane passate in Messico. Come ti ho già detto molte volte, Ernesto non smetti mai di sorprendermi, e la mia esperienza in Messico è stata piena di scoperte e di sorprese. Oltre all’esperienza di fotografare della gente e una cultura meravigliosa, c’è stato naturalmente il piccolo tesoro di trascorrere dieci giorni con tre persone speciali – tu, Yael e Juan. È un’esperienza eterna e che non sarà mai dimenticata. Grazie.

David Saxe

 



 

Yael Mtz01.jpgYael Mtz02.jpgYael Mtz03.jpgYael Mtz04.jpgYael Mtz05.jpgYael Mtz06.jpgYael Mtz07.jpgYael Mtz08.jpgYael Mtz09.jpgYael Mtz10.jpgYael Mtz11.jpgYael Mtz12.jpgYael Mtz13.jpgYael Mtz14.jpgYael Mtz15.jpgYael Mtz16.jpgYael Mtz17.jpgYael Mtz18.jpgYael Mtz19.jpgYael Mtz20.jpg

® Yael Martinez

 

Qualche tempo fa stavo pensando alla fede e cosa ti spinge a salire su una montagna, attraversarla indipendentemente dal maltempo, dal dolore o dal freddo. Questi pensieri sono tornati alla mente mentre scendevo lungo una strada sterrata fiancheggiata da due vulcani insieme a un gruppo di pellegrini provenienti da Sanctorum Puebla, Ernesto Bazan e gli altri studenti.

Ernesto ci ha raccontato l’esperienza che ha fatto nel pellegrinaggio con Juan de la Cruz qualche anno fa; Di camminare per circa 75 km da Puebla alla Basilica di Guadalupe sentendo il dolore, il freddo, la fame e molte emozioni vive.
Dal mio punto di vista queste esperienze sono quelle che ti nutrono, che ti riempiono di apprendimento, che ti fanno lasciare la tua zona di comfort e ti spingono ad andare oltre.

In questo workshop abbiamo trovato giorni di scoperta, di apprendimento, nel cercare di andare oltre i nostri limiti, di capirci mutuamente attraverso gli altri, le nostre comunità, la nostra gente.
Ringrazio profondamente per queste esperienze di vita Ernesto Bazán per la guida che è stato durante questo viaggio di dieci giorni.
Più che una guida nel campo della fotografia documentaria, Ernesto è una guida come persona e come essere umano. Con l’impulso di dare agli altri e di aiutare a far crescere gli occhi dei giovani fotografi considerando che questo workshop è stato finanziato da una borsa di studio promossa da Ernesto e da un gruppo di suoi studenti.

Grazie Ernesto e che la Vergine di Guadalupe e la tua vita possono continuare a offrire la possibilità di condividere la tua vita e la tua esperienza con molte persone su questo pianeta.

Yael Martinez

 


Torna alle Gallerie 2016

Share