Galleria A Gringalhada

Salvador de Bahia, Brasile 2015

Español       Ingles


 

alessandra_cerioni_01.JPGalessandra_cerioni_02.JPGalessandra_cerioni_03.jpgalessandra_cerioni_04.jpgalessandra_cerioni_05.JPGalessandra_cerioni_06.JPGalessandra_cerioni_07.JPGalessandra_cerioni_08.JPGalessandra_cerioni_09.JPGalessandra_cerioni_010.JPGalessandra_cerioni_011.JPGalessandra_cerioni_012.JPGalessandra_cerioni_013.JPGalessandra_cerioni_014.JPGalessandra_cerioni_015.JPGalessandra_cerioni_016.JPGalessandra_cerioni_017.JPG

® Alessandra Cerioni

 

Ho conosciuto Ernesto sfogliando il suo libro Isla in una libreria di Roma.
Senza un attimo di respiro abbiamo visto e fotografato i festeggiamenti per la dea del mare Yemanjá, piccoli villaggi di pescatori, quilombos, combattimenti di galli, rodei e sterminate terre bruciate ricoperte di canna da zucchero. Famiglie e luoghi che senza Ernesto non sarebbe stato possibile conoscere.
Ringrazio Ernesto per la sua disponibilità e passione e Colin, Jane, Fabia, Bruce, Romain e Oliver compagni di viaggio ideali.
Il workshop di Salvador e il Reconcavo Bahiano è stato semplicemente fantastico!

Alessandra Cerioni

 



 

bruce_hunt_01.jpgbruce_hunt_02.jpgbruce_hunt_03.jpgbruce_hunt_04.jpgbruce_hunt_05.jpgbruce_hunt_06.jpgbruce_hunt_07.jpgbruce_hunt_08.jpgbruce_hunt_09.jpgbruce_hunt_010.jpgbruce_hunt_011.jpgbruce_hunt_012.jpgbruce_hunt_013.jpgbruce_hunt_014.jpgbruce_hunt_015.jpgbruce_hunt_016.jpgbruce_hunt_017.jpgbruce_hunt_018.jpgbruce_hunt_019.jpgbruce_hunt_020.jpgbruce_hunt_021.jpgbruce_hunt_022.jpgbruce_hunt_023.jpgbruce_hunt_024.jpgbruce_hunt_025.jpgbruce_hunt_026.jpgbruce_hunt_027.jpg

® Bruce Hunt

 

La ricerca d’immagini può essere un test, una sorta di auto-esame. Non avendo mai vissuto prima un ambiente di workshop sono venuto a Salvador con delle attese incerte e la solita dose d’insicurezza.
Sono stato un pittore per tutta la mia vita lavorativa e certi modi e metodi di lavoro s’insinuano dentro di te dopo molti anni di pratica: la fotografia è solo un altro mezzo per esprimere me stesso con uno strumento creativo; è la voglia di andare al di là di ciò che uno percepisce come i propri limiti e sfidare il dubbio che ci incita ad andare avanti. Questo workshop ha facilitato proprio questo. Si è dimostrato un importante catalizzatore per il mio sviluppo nella creazione d’immagini ma mi ha anche spinto al di là di una maniera di vedere o abitudini che servono solo a limitare la nostra visione.
Dal mio punto di vista come fotografo alle prime armi, Ernesto e l’atmosfera all’interno del workshop mi hanno presentato con diverse opportunità inaspettate che mi hanno veramente messo alla prova qui a Salvador de Bahia, con la sua gente e la sua cultura vivace e stimolante su cui potere lavorare.
Sono sicuramente tornato a San Paolo con molta più fiducia e una maggiore comprensione di ciò che si può ottenere con la macchina fotografica in mano e la capacità d’essere davvero severo con me stesso utilizzando questo nuovo mezzo.
La fotografia è un passaporto per grandi cose e questo workshop composto di studenti capaci di esprimersi in maniera così unica si è rivelato come un ambiente superbo dove apprendere … per fortuna non abbiamo mai smesso d’imparare.
Grazie Ernesto, Oliver, Jane, Alessandra, Colin e Romain.

Bruce Hunt

 



 

01_ColinSteelw1.jpg02_ColinSteelw1.jpg03_ColinSteelw1.jpg04_ColinSteelw1.jpg05_ColinSteelw1.jpg06_ColinSteelw1.jpg07_ColinSteelw1.jpg08_ColinSteelw1.jpg09_ColinSteelw1.jpg10_ColinSteelw1.jpg11_ColinSteelw1.jpg12_ColinSteelw1.jpg13_ColinSteelw1.jpg14_ColinSteelw1.jpg15_ColinSteelw1.jpg16_ColinSteelw1.jpg17_ColinSteelw1.jpg18_ColinSteelw1.jpg19_ColinSteelw1.jpg

® Colin Steel

 

Penso che sia sempre incredibilmente difficile imparare qualcosa di intangibile e personale come esprimersi attraverso la fotografia; non ci sono formule da apprendere o tecniche per padroneggiare perché tutte le risposte si trovano all’interno di te stesso: tutto ciò è un’indubbia frustrazione per me.
Eppure ogni volta che seguo un workshop con Ernesto riesco a creare almeno una manciata preziosa di foto e ritengo che sia la sua capacità intuitiva e istintiva a trovare e attrarre situazioni e persone che permettono di realizzare un ambiente creativo, e i risultati sono evidenti. Ernesto non fa alcun tentativo di forzare chiunque in un modo ‘giusto’ di fotografare e principianti e fotografi esperti imparano sia da lui sia fra di loro, ed è sempre un piacere guardare tutti costruire il proprio lavoro durante la durata del workshop. E’ chiaro che l’ambiente che si crea in questi workshop vada molto, molto al di là di fotografare, e in una certa maniera strana penso che siano proprio le conversazioni e le interazioni con Ernesto e tutti gli altri studenti che espandono il nostro pensiero con il chiaro vantaggio di creare nuove possibilità artistiche per ognuno di noi.
Questi sono stati il mio quarto e quinto workshop con Ernesto e non saranno gli ultimi. Vedo questi corsi come una parte essenziale della mia crescita come fotografo e sono pienamente intenzionato a continuare a seguire questi nuovi passi in avanti che ho fatto qui in una splendida, mistica Bahia.

Colin Steel

 



 

jane_kwok_01.jpgjane_kwok_02.jpgjane_kwok_03.jpgjane_kwok_04.jpgjane_kwok_05.jpgjane_kwok_06.jpgjane_kwok_07.jpgjane_kwok_08.jpgjane_kwok_09.jpgjane_kwok_010.jpg

® Jane Kwok

 

Voglio solo dire grazie … il mio workshop di dieci giorni a Salvador e Cachoeira è stato un’esperienza stimolante e gratificante. Ci sono stati giorni d’intensa follia e giorni di calma con visite nei villaggi. Dalla critica quotidiana di Ernesto e guardando le foto di altri studenti ho imparato che scattare una buona foto è catturare il momento magico, eliminando elementi di distrazione tutt’attorno. Si tratta di vedere e sentire.
Sono molto grata a Ernesto che mi ha insegnato a uscire dalla mia zona di conforto per avvicinarmi ai miei soggetti che in passato avrei solo fotografato da una distanza di sicurezza con un obiettivo zoom. Il nostro ultimo giorno delle celebrazioni per la dea del mare Yemanjá a Cachoeira, in realtà ho fatto un salto su una vecchia barca a vela e ho visto i devoti lanciare le loro offerte nel fiume. Ho visto dall’inizio alla fine tutta la cerimonia di Yemanjá. Grazie Ernesto e a tutti i miei compagni del gruppo.

Jane Kwok

 



 

Stegmann-Oliver-Bahia 2015-1.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-2.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-3.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-4.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-5.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-6.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-7.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-8.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-9.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-10.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-11.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-12.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-13.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-14.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-15.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-16.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-17.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-18.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-19.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-20.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-21.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-22.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-23.jpgStegmann-Oliver-Bahia 2015-24.jpg

® Oliver Stegmann

 

Dopo aver seguito due workshop interessanti in Messico durante le feste dei morti e l’impossibilità di ritornare a Oaxaca l’anno scorso, ho deciso che Bahia sarebbe stato il posto dove andare successivamente.
Non sapevo esattamente cosa aspettarmi tranne che sapevo già che potevo fare pieno affidamento sulla capacità d’Ernesto di trasformare ogni workshop in un’esperienza indimenticabile. Ed è successo proprio questo: abbiamo partecipato ai festeggiamenti magici per la dea del mare Yemanjá a Salvador; ci siamo uniti a un gruppo di persone in un autobus e ci siamo ritrovati in un rituale magico in una casa privata che apparteneva a un discendente di un marinaio di Lisbona; siamo saliti su una barca piena di fedeli che lanciavano fiori e altre offerte in un fiume; abbiamo fotografato la gente nelle loro case nelle zone rurali e un’infinità di altri eventi.
Ho trascorso momenti indimenticabili con persone molto simpatiche provenienti da tutto il mondo e con la stessa passione per la fotografia, e ho apprezzato le discussioni sempre preziose del gruppo e gli utili consigli di Ernesto sul perché le immagini funzionano o no. Ancora una volta, un’esperienza indimenticabile e un altro passo verso la ricerca di una mia visione. Obrigado Ernesto!.

Oliver Stegmann

 


Torna alle Gallerie 2015

Share