Galleria Endless Driving… Endless Blessing

Chiapada Diamantina, Brasile 2012

Español       Ingles


 

marc_caceres_01.jpgmarc_caceres_02.jpgmarc_caceres_03.jpgmarc_caceres_04.jpgmarc_caceres_05.jpgmarc_caceres_06.jpgmarc_caceres_07.jpgmarc_caceres_08.jpgmarc_caceres_09.jpgmarc_caceres_10.jpgmarc_caceres_011.jpgmarc_caceres_012.jpgmarc_caceres_013.jpgmarc_caceres_014.jpgmarc_caceres_015.jpgmarc_caceres_016.jpgmarc_caceres_017.jpgmarc_caceres_018.jpg

® Marc Caceres

 

Considerando che era il mio primo workshop, confesso che ero un po’ apprensivo alla prospettiva di essere l’unico studente dato che le mie conoscenze fotografiche erano elementari. L’unica cosa di cui ero certo è che mi sentivo insoddisfatto delle mie fotografie e volevo creare immagini che avessero poesia, qualcosa che è sempre presente nel lavoro di Ernesto. La mia apprensione, comunque, si è trasformata prima in ispirazione e poi in motivazione grazie alle critiche ai raggi laser di Ernesto e nell’avere avuto l’opportunità di guardare attentamente e svariate volte le sue fotografie.

Al di là di avere alzato l’asticella della mia abilità nell’essere più critico guardando le fotografie e di vedere la realtà con un occhio meno descrittivo, il workshop è stato veramente una magica avventura in cui abbiamo sentito il calore accogliente che i brasiliani ci davano costantemente durante la nostra esplorazione della campagna. Inviti a prendere il caffè o ad condividere un pranzo con le famiglie che ci hanno aperto le loro case e le loro vite, ci hanno portato alla creazione di immagini che hanno iniziato a catturare la gioia, la tenerezza, ed il mistero dei nostri gentili anfitrioni.
Le processioni e le cerimonie religiose ci hanno rivelato l’intensa vita spirituale di Bahia e abbiamo avuto il privilegio di assistere ad alcuni indimenticabili momenti spirituali trascendentali.
Lunghi percorsi in macchina nell’infinita campagna bahiana ci hanno dato la possibilità di riflettere sulle tante epifanie incontrate grazie all’intuito di Ernesto, e, forse, anche con l’aiuto di un’invisibile mano.
Ho un profondo senso di gratitudine per le benedizioni dei momenti belli trovati nella vita di ogni giorno della gente che vive in questa terra immensa.

Non vedo l’ora di continuare la mia crescita fotografica sia qui dalle mie parti sia nei futuri workshop. Ringrazio profondamente Ernesto per aver condiviso il suo dono.

Mark Caceres

 


Torna alle gallerie 2012

Share