Galleria Caipirinhas Candomble and Soup and Rainnn Bahia

Salvador de Bahía, Brasile 2012

Español       Ingles


 

Aliona_Londono_01.jpgAliona_Londono_02.jpgAliona_Londono_03.jpgAliona_Londono_04.jpgAliona_Londono_05.jpgAliona_Londono_06.jpgAliona_Londono_07.jpgAliona_Londono_08.jpgAliona_Londono_09.jpgAliona_Londono_010.jpg

® Aliona Londono

 

Ritornare a Bahia è stata un’esperienza stupenda. Avevo un po’ di paura che questa volta non ci sarebbe stata la stessa magia di prima, che questa volta il gruppo non sarebbe stato così simpatico come quello di marzo… però fortunatamente anche questa volta è stato speciale la magia di Bahia è ritornata con noi. Mi sento molto fortunata d’aver conosciuto Candida, Daneè e Daniela.

Ernesto mi ha dato l’opportunità di conoscere gradi fotografi, molti dei quali suoi discepoli, nel cui lavoro si riflette perfettamente l’impronta del suo insegnamento. Ed è degna di lode la sua capacità di trasmettere la sua passione e lo spirito critico per un arte come la fotografia, un arte alla portata di tutti, ma che solamente pochi veramente dominano.

Aliona Londono

 



 

candida_vivalda_01.jpgcandida_vivalda_02.jpgcandida_vivalda_03.jpgcandida_vivalda_04.jpgcandida_vivalda_05.jpgcandida_vivalda_06.jpgcandida_vivalda_07.jpgcandida_vivalda_08.jpgcandida_vivalda_09.jpgcandida_vivalda_010.jpgcandida_vivalda_011.jpgcandida_vivalda_012.jpgcandida_vivalda_013.jpgcandida_vivalda_014.jpg

® Candida Vivalda

 

Partecipare al workshop con Ernesto a Bahia è stata un’occasione davvero preziosa. Mi hanno stupito, coinvolto, emozionato profondamente la sua dedizione, la sua partecipazione e il suo reale interesse, dimostrato giorno per giorno, ora per ora, verso il percorso fotografico individuale di ognuno di noi. Ernesto è un grande maestro di vita e un uomo generoso, capace di condividere i suoi conoscimenti e la sua passione senza nessuna remora o gelosia, con un autentico coinvolgimento, spronando ogni giorno ognuno di noi nonostante la stanchezza, nonostante i dubbi e le delusioni a cui a volte si va incontro nel lungo e difficile percorso di crescita fotografica.
Ernesto mi ha accompagnato con pazienza, affetto e serietá allo stesso tempo; è riuscito a farmi scoprire “fili” profondi nelle mie foto, che parlano di me. Alcune delle sue parole sono ancora lí, che mi frullano nella testa, e mi accompagneranno a lungo.
Ho avuto la immensa fortuna di condividere questo workshop con 3 donne meravigliose, che ringrazio con tutto il cuore per la loro solaritá, generositá e vicinanza in ogni momento: senza di loro questo percorso non sarebbe potuto essere cosí intenso e appagante. Grazie.

Candida Vivalda

 



 

danee_shows_01.jpgdanee_shows_02.jpgdanee_shows_03.jpgdanee_shows_04.jpgdanee_shows_05.jpgdanee_shows_06.jpgdanee_shows_07.jpgdanee_shows_08.jpgdanee_shows_09.jpgdanee_shows_010.jpgdanee_shows_011.jpgdanee_shows_012.jpgdanee_shows_013.jpgdanee_shows_014.jpg

® Danée Shows

 

Viaggiare a Bahia con Ernesto è come cercare di assimilare un quadro di Monet per la prima volta e riuscire solamente a graffiare la superficie della sua complessa bellezza. La mia esperienza è stata una lezione in prima persona di pazienza, ruminazione e umiltà. D’improvviso, sono ritornata ad essere una bambina, cercando di catturare il paesaggio poetico di Bahia e della sua gente; desiderando ardentemente di cogliere l’essenza di un momento in una frazione di secondo e di fotografare un sentimento che andasse al di là di un altra foto carina composta bene. Ernesto mi ha aiutato a fare esattamente tutto questo. Mettendomi alla prova giornalmente ed incitandomi ad avere fiducia nel mio intuito; mi ha assistito nella decostruzione della mia vecchia visione, e mi ha aperto il cammino verso un nuovo sentiero che mi permettesse di trascendere la vita ed avere un approccio più fresco.

Non posso fare a meno di ricordare le vibrazioni positive collettive del gruppo. Le ragazze mi hanno simultaneamente sostenuto ed incoraggiata a mettermi in gioco. Nel vedere il modo attraverso il loro obiettivo, ho appreso non solamente ciò che funziona o meno in una foto, ma sono anche state fonte d’ispirazione e mi hanno incoraggiato sempre.
Senza l’aiuto di tutti voi, non avrei fatto i grandi progressi che sento di avere fatto.

Danée Shows

 



 

danielatalavera-001.jpgdanielatalavera-002.jpgdanielatalavera-003.jpgdanielatalavera-004.jpgdanielatalavera-005.jpgdanielatalavera-006.jpgdanielatalavera-007.jpgdanielatalavera-008.jpgdanielatalavera-009.jpgdanielatalavera-010.jpgdanielatalavera-011.jpgdanielatalavera-012.jpgdanielatalavera-013.jpgdanielatalavera-014.jpgdanielatalavera-015.jpgdanielatalavera-016.jpgdanielatalavera-017.jpgdanielatalavera-018.jpgdanielatalavera-019.jpgdanielatalavera-020.jpg

® Daniela Talavera

 

Questi dieci giorni di workshop hanno significato, in alcuna maniera, un prima ed un dopo nella mia fotografia. Credo che l’esperienza a Bahia ha generato in me una sensazione di piacere per il lavoro che realizzo. Sono infinite le parole d’affetto a tutte quelle persone che abbiamo conosciuto lungo il cammino (Mariani, Bruna, Agrippina e altre);tutta la loro energia star sempre con me.
Tutto il lavoro realizzato in questi giorni ha una magia inspiegabile. E’ stato bello condividere questo tempo con delle persone che so che saranno anime amiche per il resto della mia vita (Ernesto, Candida, Aliona e Daneè: che cosa speciale avervi avuto assieme a me! grazie per avermi regalato giorni così belli).
La sensazione di sapere riconoscere la magia in una situazione per me rappresenta già la mia migliore foto. Scattare con l’anima e riuscire a vedere di là del reale e meramente descrittivo è stato una sfida continua e probabilmente continuerà ad esserlo. Sono contenta che sia così.

Al di là dell’interscambio umano durnate il workshop, mi è piaciuto tantissimo il lavoro di critica e di editing con Ernesto…credo che in un certo senso, sia un passo difficile e pieno di sensazioni belle e contraddittorie, che ti lasciano una soddisfazione reale. E stato affascinante poter partecipare al processo di editing del nuovo libro di Ernesto di foto panoramiche Isla. Com e già gli ho detto, sento che sarà il suo miglio libro, il suo “racconto” necessario… le immagini parlano, discutono e si attorcigliano fra di loro per arrivare finalmente dirette alla tua anima.

Adesso l’unica cosa che mi rimane da dire è che questa esperienza ha permesso al mio “occhio interno” di svegliarsi e di non addormentarsi mai più.

Daniela Talavera

 


Torna alle gallerie 2012

Share