Gallerie It Doesn´t Add Up

Sicilia, Italia 2013

Español       Ingles


 

andree_thorpe_01.jpgandree_thorpe_02.jpgandree_thorpe_03.jpgandree_thorpe_04.jpgandree_thorpe_05.jpgandree_thorpe_06.jpgandree_thorpe_07.jpgandree_thorpe_08.jpgandree_thorpe_09.jpgandree_thorpe_010.jpgandree_thorpe_011.jpg

® Andree Thorpe

 

Ernesto,

credo che alcune persone entrino nella tua vita per una ragione specifica. La gente va e viene. Alcuni ti accompagnano per un po’ altri per tutta una vita. Alcune persone vengono nella tua vita quando tu sei pronto ad apprendere qualcosa su te stesso, sulla tua vita. Alcune volte siamo esposti a energia tossica. C’è un motivo per tutto ciò. In quel preciso istante, devi scegliere e la scelta è solo tua. Ciò che ho imparato da tutto questo è che questo cambio inizia con qualcosa di bello. Non è sempre ovvio quando non puoi vedere.

Tu hai questa bella anima ed energia. La tua anima è confortante. Questa energia è nutritiva e amorevole, una vera passione, fedele al tuo sogno. Hai attraversato il mio cammino quando mi stavo chiedendo così tante domande sulla mia visione artistica, in un momento pieno di dubbi sulle mie abilità. Tuttora sto cercando d’intendere alcune cose su me stessa ma sento di trovarmi in una posizione migliore grazie a te.

Per quel che riguarda la mia fotografia, ritengo che ci vorrà molto tempo affinché si evolva. Dopo il tuo workshop sento che scatterò a un livello più alto.

Ho avuto modo di conoscerti e penso sinceramente che sia un vero maestro; un “angelo della fotografia” come qualcuno direbbe. Ho trascorso dieci giorni incredibili con delle persone speciali che, come me, condividono questa passione per la fotografia. Ho incontrato persone generose e genuine che rimarranno sempre come amici.

Grazie Ernesto per questa esperienza meravigliosa.

Abbracci,

Andree Thorpe


Photographic Journey by Andree Thorpe
 



 

anjia_bruehling_01.jpganjia_bruehling_02.jpganjia_bruehling_03.jpganjia_bruehling_04.jpganjia_bruehling_05.jpganjia_bruehling_06.jpganjia_bruehling_07.jpganjia_bruehling_08.jpganjia_bruehling_09.jpganjia_bruehling_010.jpganjia_bruehling_011.jpganjia_bruehling_012.jpganjia_bruehling_013.jpg

® Anja Bruehling

 

Un workshop fantastico. Ho imparato tantissimo dagli altri studenti e dal maestro Ernesto.

Anja Bruheling

 



 

brindusa_fidanza_01.jpgbrindusa_fidanza_02.jpgbrindusa_fidanza_03.jpgbrindusa_fidanza_04.jpgbrindusa_fidanza_05.jpgbrindusa_fidanza_06.jpgbrindusa_fidanza_07.jpgbrindusa_fidanza_08.jpgbrindusa_fidanza_09.jpgbrindusa_fidanza_010.jpgbrindusa_fidanza_011.jpgbrindusa_fidanza_012.jpgbrindusa_fidanza_013.jpgbrindusa_fidanza_014.jpg

® Brindusa Fidanza

 

Sono rimasta sbalordita dai cambi di tutto il gruppo in soli dieci giorni. Non dirò che le mie fotografie sono migliori, ma sicuramente diverse. Invece d’impormi uno stile, mi sono trovata guadando nell’essenza di un momento e lasciando che ciò che io sentissi fosse registrato dalla mia macchina. Questa mentalità profondamente intima pervade l’intero workshop e ci troviamo nello sforzo comune nel quale la critica corale delle immagini è onesta e costruttiva. Ernesto è un uomo amorevole e saggio, fa delle paste da sballo e adesso lo considero un mio amico.
Seguite un workshop assieme a lui; diventerete dei fotografi più attenti e vi arricchirete come esseri umani.
Non è il semplice fatto che sia uno dei migliori fotografi nel mondo; o che sia genuino ed empatico; e neanche il fatto che lavora duramente e che si eccita alla vista di belle fotografie; né tantomeno che sia un grande chef siciliano o che sia innamorato in maniera drammatica di Cuba: è tutto ciò e molto di più.
Ernesto Bazan è molto più grande della vita stessa. Il suo workshop in Sicilia è un assoluto must per ciò che apprendi fotograficamente, per il viaggio spirituale e per la condivisione a livello umano fra tutti noi. Mi mancano tanto tutti gli amici che ho conosciuto e ho tanta voglia di rivedere Ernesto e tutti voi nuovamente e auspicabilmente molto presto.

Brindusa Fidanza

 



 

chris_chadbourne_01.jpgchris_chadbourne_02.jpgchris_chadbourne_03.jpgchris_chadbourne_04.jpgchris_chadbourne_05.jpgchris_chadbourne_06.jpgchris_chadbourne_07.jpgchris_chadbourne_08.jpgchris_chadbourne_09.jpgchris_chadbourne_010.jpgchris_chadbourne_011.jpgchris_chadbourne_12.jpgchris_chadbourne_013.jpgchris_chadbourne_014.jpgchris_chadbourne_015.jpgchris_chadbourne_016.jpg

® Chris Chadbourne

 

La mia amica Stella Johnson, una persona e fotografa meravigliosa mi disse che se avessi voluto seguire un altro workshop, l’avrei dovuto seguire con Ernesto Bazan. Assieme scorrevamo le sue immagini e spesso ci meravigliavamo e apprendevamo. E mi ha detto una cosa ancora più importante: che Ernesto era l’uomo da seguire.
Sinceramente, guardando alle foto dei suoi studenti e vedendo quanti di loro ritornano ai suoi workshop, ero un po’ preoccupato da quest’atteggiamento quasi da culto della personalità dei suoi seguaci.
Poi sono venuto in Sicilia. Sono andato perché volevo andare oltre con il mio lavoro sotto la guida di un mentore il cui lavoro rispettavo e volevo qualcuno che fosse anche un buon maestro, e che fosse capace di fotografare e insegnare con la stessa passione. Non troverete un uomo con maggiore passione o un mentore migliore. Punto.

Chris Chadbourne

 



 

colin_steel_01.jpgcolin_steel_02.jpgcolin_steel_03.jpgcolin_steel_04.jpgcolin_steel_05.jpgcolin_steel_06.jpgcolin_steel_07.jpgcolin_steel_08.jpgcolin_steel_09.jpgcolin_steel_010.jpgcolin_steel_011.jpgcolin_steel_012.jpgcolin_steel_013.jpgcolin_steel_014.jpgcolin_steel_015.jpgcolin_steel_016.jpgcolin_steel_017.jpg

® Colin Steel

 

Un workshop con Ernesto Bazan è la situazione ideale per il fotografo appassionato che vuole conoscere altri fotografi come lui con background e nazionalità diverse seguendo uno dei grandi maestri della fotografia.
Lo stesso Ernesto s’immerge completamente nel processo d’apprendimento e allo stesso tempo riesce a creare un ambiente affettuoso, aperto e amichevole dentro del quale ognuno di noi può approfondire ed espandere le proprie abilità e conoscenze fotografiche. Non tutti i grandi fotografi sono capaci di comunicare, insegnare e trapassare la propria esperienza ma Ernesto ha sviluppato e raffinato un approccio che riesce a tirare fuori le cose migliori da fotografi di tutti i livelli e dall’ambiente in cui si svolge il workshop, e vengono fuori risultati sorprendenti per ognuno degli studenti con il bonus che condividi il viaggio con gente meravigliosa.

Colin Steel

 



 

david_myers_01.jpgdavid_myers_02.jpgdavid_myers_03.jpgdavid_myers_04.jpgdavid_myers_05.jpgdavid_myers_06.jpgdavid_myers_07.jpgdavid_myers_08.jpgdavid_myers_09.jpgdavid_myers_010.jpgdavid_myers_011.jpgdavid_myers_012.jpgdavid_myers_013.jpgdavid_myers_014.jpg

® David Myers

 

Questo workshop era il mio secondo qui in Sicilia e sono venuto chiedendomi che nuove sfide avrei messo davanti a me. Dopo dieci giorni è stato chiaro quali sarebbero state le mie sfide: 1) riuscire a raggiungere gli alti standard creati da Ernesto; 2) aprire i miei occhi e la mia mente per riconoscere e, ancora più importante, sentire il contenuto che mi trovavo davanti.
Questo secondo viaggio qui in Sicilia mi ha dato l’opportunità di fare un passo all’indietro dalla bellezza delle processioni e di riuscire a vedere e sentire meglio l’umanità e la fede che questa settimana cattura. Guardo alle mie immagini e vedo crescita, un tipo di crescita che creo possa venire solo ritornando nello stesso luogo molte volte.

L’esperienza è stata intensa. Comunque, il supporto e l’incoraggiamento datomi da Ernesto e tutti i partecipanti del workshop l’ha reso un’esperienza memorabile e gratificante. Ritornerò? Si!.

David Myers

 



 
heike_bartels_01.JPGheike_bartels_02.JPGheike_bartels_03.JPGheike_bartels_04.JPGheike_bartels_05.jpgheike_bartels_06.jpgheike_bartels_07.JPGheike_bartels_08.jpgheike_bartels_09.jpg

® Hieke Bartels

 



 

monica_jimenez_01.jpgmonica_jimenez_02.jpgmonica_jimenez_03.jpgmonica_jimenez_04.jpgmonica_jimenez_05.jpgmonica_jimenez_06.jpgmonica_jimenez_07.jpgmonica_jimenez_08.jpgmonica_jimenez_09.jpgmonica_jimenez_010.jpgmonica_jimenez_011.jpgmonica_jimenez_012.jpgmonica_jimenez_013.jpgmonica_jimenez_014.jpgmonica_jimenez_015.jpgmonica_jimenez_016.jpg

® Monica Jimenez

 

Il workshop in Sicilia è stato il primo con Ernesto…dieci giorni magici…un’esperienza molto speciale per tutti i sensi!
I paesaggi siciliani, gli odori e i sapori, l’intensità delle emozioni e la ricchezza visiva dei rituali pasquali nell’isola e l’intimo gruppo di persone che hanno partecipato a quest’avventura rimarranno per sempre dentro di me.

Ernesto è un uomo sensibile, allegro e semplice: un maestro nato! Ogni giorno lavora sodo, instancabile nel promuovere immagini di alta qualità. In Sicilia ha visto di tutto e invita noi studenti a penetrare attraverso gli strati della vita alla ricerca dell’essenza dei luoghi e delle cose. Per me, una principiante, la sfida è stata grande e, in diverse occasioni, ho dovuto lottare contro un enorme senso di frustrazione! Ma alla fine, con il suo aiuto ho capito che il processo d’apprendimento deve essere gratificante tanto quanto i risultati finali. Devi goderti ogni giorno mentre lavori sodo! E sicuramente sono riuscita a godermi tutto ciò!

Grazie a tutti voi per avere reso questo workshop un’esperienza indimenticabile! Avere condiviso le immagini scattate da ognuno di noi e arricchirci con le sessioni di editing condotte da Ernesto, è stata una parte importante del workshop quando tutti assiepati attorno al tavolo abbiamo avuto modo di conoscerci meglio. Però poter condividere anche storie personali, scattare tutti assieme evitando di finire nelle foto degli altri compagni e ritrovare volti familiari nelle strade piene di gente di Trapani e Marsala per berci un bicchiere di vino assieme, ricariche le nostre batterie e incitarci mutuamente a lavorare ancora di più non ha veramente prezzo! Anja, Colin, Brindusa, amici di avventure precedenti…che piacere rivedervi!

Grazie Ernesto per il tuo calore umano, per le tue meticolose e sensibili sessioni di editing, per creare nella villa attorno al mare un’atmosfera casalinga e ispiratrice e per rivelarmi una cosa ancora più profonda, più trasformatrice e duratura…che la fotografia come la vita… è un viaggio e non un destino!

Mónica Jiménez

 



 

rafael_ruiz_01.jpgrafael_ruiz_02.JPGrafael_ruiz_03.JPGrafael_ruiz_04.jpgrafael_ruiz_05.jpgrafael_ruiz_06.JPGrafael_ruiz_07.JPGrafael_ruiz_08.JPGrafael_ruiz_09.JPGrafael_ruiz_010.jpgrafael_ruiz_011.JPGrafael_ruiz_012.JPGrafael_ruiz_013.JPGrafael_ruiz_014.JPGrafael_ruiz_015.JPGrafael_ruiz_016.JPGrafael_ruiz_017.JPGrafael_ruiz_018.jpgrafael_ruiz_019.JPG

® Rafael Ruiz

 

FALLO!FALLO! FALLO! Se stai leggendo questi commenti intimi da parte degli studenti sul web è perché qualcosa dentro di te ti sta contentando a queste fotografie e alla meravigliosa energia di Ernesto. La tua anima sa quanto si sentirà felice se seguirai il suo workshop, ma la tua mente, come sempre, incomincerà a creare degli ostacoli: non ho soldi a sufficienza, non ho molto tempo, è troppo lontano, eccetera. Questa sarà l’inizio della fine del tuo sogno. Fai in modo che non succeda! Dimentica la tua mente automatica e semplicemente VIENI!

Ho imparato tantissimo in questi giorni e questo workshop è riuscito a insegnarmi come riuscire a far trovare un accordo fra la mente e l’anima che si posso diventare fotografo. Una volta che le due parti di me trovano un consenso, l’essere umano diventa inarrestabile e si collega a un essere superiore che lo guida nel suo cammino.

Mi ci sono voluti cinque mesi per decidere se dovevo seguire o no il workshop di Ernesto, e adesso posso assicurare tutti voi che averlo fatto è stata una delle cose più importanti della mia vita.
Scoprirete un’isola incredibile, cibo assolutamente delizioso, persone amorevoli, sentirete una grande eccitazione nel camminare per le strade di Trapani di notte. Conoscerete molte persone indimenticabili che riscalderanno il vostro cuore con la loro dolcezza. I Siciliani sono molto generosi: adorano condividere quello che hanno. Credetemi, è come andare via di casa per trenta o quaranta giorni. E’ molto intenso!

Ernesto: Mi manchi, mi manca scattare foto e vederti apparire nel retro della mia inquadratura. Mi manca abbassare la macchina fotografica e osservarti mentre scivoli dentro e fuori delle situazioni mentre scatti foto con calma e con desiderio. Tutto ciò e stato una delle cose che mi ha reso più felice in tutta la mia vita (Lo dico seriamente!).
Mi manca incontrarti mentre stiamo fotografando la stessa scena per le vie di Trapani; mi manca osservarti in cucina mangiare con le mani con una pezza sulla testa. Mi mancano tante cose. Sento già un forte desiderio di vivere una nuova avventura assieme. Mi manchi.

Sento che Ernesto sempre accetta la gratitudine dei suoi studenti, ma non si sente meritevole. Ritengo che Ernesto si senta come un intermediario fra i suoi studenti e una forza molto più grande, questa energia indescrivibile che riempie di vita e di speranza ogni giorno della sua vita. Si sente riconoscente per avere la fortuna di sentire questa energia e di viverla quotidianamente. E avendo detto tutto ciò ti ringrazio Ernesto e benedico l’universo per averti messo nel mio cammino.

Sente una gioia incontrollabile sapendo che hai ricevuto due grandi regali dall’universo: la tua famiglia e la tua fede.

Andree: Andree ci ha preso tutti in giro! Una donna della sua età non può avere la pelle, l’energia e il desiderio di vivere la vita che ha lei! In realtà ha solo trentotto anni! Hai trasmesso tutta la tua energia al gruppo. Grazie!

Alex: Che cosa dolce averti avuto durante il workshop. E’ incredibile come un essere così piccolo possa cambiare l’ambiente attorno a te! Sei il primo bebè che mi faccia venire voglia di diventare padre.
Alex devo aggiungere che ti sei scelto i genitori perfetti!

Anja: Ci siamo parlati poco, ma ci siamo detti tante cose con lo sguardo e i nostri gesti ogni giorno. Non abbiamo approfondito conversazioni ma per me sei una compagnia piacevole. Mi ha fatto piacere sentirti vicina.

Brindusa: Sei l’incarnazione della felicità. Sempre attenta, sempre sorridente. La tua sensibilità è maestosa. Mi piacciono la tua intelligenza e la tua voce. Sei il baule di un tesoro con dentro tanti speciali segreti.

Chris: Chris è la voce, la voce. Devi ascoltare le sue prime parole e capisci immediatamente che tutti noi stavamo ascoltando questa voce saggia e profonda. Potrei passare il resto della mia vita ascoltandoti. La tua voce mi dava calma sebbene molte volte non sapessi esattamente cosa stavi dicendo. Adoro anche la tua passione per la fotografia. Eri sempre fra gli ultimi ad andare via cercando di approfittare delle ultime opportunità. Sei incredibile!

Colin: Non dimenticherò mai le belle parole che mi hai dedicato e la tua reazione nel vedere le mie fotografie del circo boliviano. Colin ed io ci siamo sentiti collegati a un livello profondo: la sua energia scozzese e quella mia spagnola sono la stessa cosa. Il tuo istinto costante di migliorare fotograficamente è stato un buon esempio per me. Ringrazio l’universo che un uomo così grande e così forte riesca spesso a fare uscire il bambino sensibile e pieno d’energia che sta dentro di lui. Dobbiamo fare questo viaggio assieme.

David: Non avevo idea che avresti fatto questa grande impressione su di me. Adoravo i giorni in cui Ernesto ti sceglieva diverse foto e noi tutti ad applaudire. Ti guardavo, ti osservavo e vedevo i tuoi occhi riempirsi di lacrime. Le tue emozioni assieme alle tue soddisfazioni per le tue belle immagini mi sono servite come fonte d’ispirazione.

Felicia: Felicia sono gli occhi, gli occhi che brillano pieni di vita durante il workshop. Mi sono piaciuti dal primo momento che li ho visti. Trasmettevano tutta l’energia che ti fa vivere. Mi piace la tua voce e come muovi le tue mani quando parli. Sei molto bella. E’ stato un grande regalo averti avuto assieme a noi durante il workshop e sono molto contento che continuerai ad accompagnare Chris nel viaggio che è la vita.

Giorgio: Che piacere è stato incontrarti. Ogni sera a parlare di fotografia, musica e viaggi. Siamo molto simili fratello mio, molto ma molto simili! La tua compagnia ha reso il workshop ancora più bello. E che grande sorpresa la tua amicizia. Ci vedremo presto! Tu già lo sai.

Heike: Ritengo che ti sei trovata bene con me. Ogni giorno mi hai trattato con gentilezza e abbiamo condiviso molte risate. Se hai ancora bisogno del mio aiuto con Photoshop, fammi sapere. Mi piacerebbe continuarti ad aiutare.

Lorraine: Lorraine è eleganza; Lorraine è intelligenza: Lorraine è una grande comunicatrice. Sei una donna incredibile e non dimenticherò mai la tua torta di cioccolata. Sascha hai scelto la donna ideale!

Monica: Ooh Monica! Così bella ed elegante da fare impazzire tutti gli uomini italiani. Se avessi avuto qualche anno in più, avrei provato a sposarti. Ah, ah! Un regalo speciale averti avuto fra di noi al workshop per averti potuto parlare in spagnolo, per avere appreso alcune delle tue inquietudini e per avere potuto condividere così tanto. Sei un grande esempio di donna coraggiosa e indipendente. Voglio anche che sappia che le tue fotografie sono state quelle che mi sono piaciute maggiormente in tutto il workshop. Soltanto un anno fotografando… veramente incredibile!

Sascha: Nessuno s’è interessato tanto alle mie fotografie in questa vita. Sei una persona straordinaria, sei consapevole di tutte le cose buone che hai nella tua vita e ogni giorno cerchi di trovare la maniera di migliorare la vita delle persone che conosci. Il mondo ha bisogno di gente come te. Mi piace l’atteggiamento positivo che hai di fronte alla vita e sono curioso di vederti come uomo d’affari perché ho avuto solo modo di conoscerti come una delle persone più generose e dolci nella mia vita. Lorraine, hai scelto il giusto marito.

Sorin: Ritengo che c’incontreremo nuovamente. Abbiamo trascorso alcuni momenti molto belli facendo editing assieme e andando in giro a fotografare. Ci siamo sentiti vicini fin dal primo momento. Il tuo amore per la fotografia e la tua ricerca per la perfezione sono ispiratori!

Rafael Ruiz

 



 

sacha_gevrey_01.jpgsacha_gevrey_010.jpgsacha_gevrey_02.jpgsacha_gevrey_03.jpgsacha_gevrey_04.jpgsacha_gevrey_05.jpgsacha_gevrey_06.jpgsacha_gevrey_07.jpgsacha_gevrey_08.jpgsacha_gevrey_09.jpgsacha_gevrey_11.jpg

® Sacha Gervrey

 

Ho seguito questo workshop grazie ad un suggerimento… e sono rimasto senza parole…
Ho trovato una persona magnifica e un maestro straordinaro che ci ha dato così tanto e ci ha aiutato a usare il nostro occhio interno. Ritornerò con Ernesto sicuramente in futuro per continuare a maturare con il suo insegnamento.
Grazie Ernesto e grazie al gruppo fantastico di cui ho avuto la fortuna di far parte e che ho sentito come una famiglia.

Sascha Gevrey

 



 

sorina_frasina_01.jpgsorina_frasina_010.jpgsorina_frasina_011.jpgsorina_frasina_012.jpgsorina_frasina_02.jpgsorina_frasina_03.jpgsorina_frasina_04.jpgsorina_frasina_05.jpgsorina_frasina_06.jpgsorina_frasina_07.jpgsorina_frasina_08.jpgsorina_frasina_09.jpg

® Sorin Frasina

 

Il mio quinto workshop con Ernesto doveva essere ad Iquitos ma per una serie di eventi sfortunati (o forse fortunati) non mi è stato possibile fare il viaggio in Perù a maggio. Fortunatamente, ho avuto la possibilità di prenotare all’ultimo momento un posto nel workshop della Pasqua in Sicilia di Ernesto. Ritornare in Sicilia per la seconda volta è stata una sfida per me: volevo cercare di non ripetermi; provare a scattare le stesse scene che non ero riuscito a cogliere lo scorso anno. A causa di un incidente al ginocchio in Costarica, mi sono trovato costretto a far parte del “club dei fotografi con un dolore al ginocchio”. Non è stato facile… ma è stata una dolce durezza con questo gruppo così speciale. Non dimenticherò mai tutti gli abbracci che si siamo dati con gli altri membri del gruppo. Non dimenticherò neanche gli abbracci di Ernesto quando vedeva alcune delle mie fotografie che gli piacevano tanto.
Un altro nome che darei al gruppo è: “Grandi Abbracci”. Grazie Ernesto. Grazie anche a tutti i miei nuovi amici per queste giornate meravigliose!.

Sorin Frasina

 



Torna alle gallerie 2013

Share