Misericordia

Iquitos, Perù 2016

Español       Ingles


® Julia VogelweithDi Iquitos mi colpisce sempre il tepore greve e i tramonti pieni di sfumature di grigi.
Quest’anno mi accompagnano quattro studentesse Isabel, Julia, Linda, Monica e il caro Nilo che ritorna per il quinto anno consecutivo. Monica dopo la bellissima esperienza nella Valle Sacra che ci ha unito tanto ha seguito il mio consiglio di continuare a confrontarsi con un’altra realtà peruviana diametralmente opposta a quella sulle montagne.
Come di consuetudine ritorniamo negli stessi posti aggiungendo delle varianti che arricchiscono il nostro itinerario.
Iquitos continua a crescere, a espandersi, ma conserva sempre il suo fascino misterioso di un’umanità ancestrale dove entri nelle viscera della sua gente, degli animali e delle piante.
La visita al mariposeario (zona protetta di farfalle) si rivela interessante. Fotografiamo crisalidi e centinaia di farfalle svolazzanti.
Ritorniamo ai porti brulicanti, al mercato di Belem sempre pieno di fascino. Mi faccio tagliare i capelli da un barbiere. Un ragazzino mi prende la macchina e mi ritrae nel mio nuovo look.
Ritorniamo a Pebas, l’amato avamposto perduto nell’Amazzonica. Il ritmo di vita si rallenta bruscamente mentre le acque dei fiumi continuano a scorrere imperturbabili e la gente continua a vivere la quotidianità a dei ritmi che ti rimettono in pace con il mondo. Ognuno di noi si perde alla ricerca di perle di vita.
E’ bello poter fare le sessioni giornaliere di editing con gli studenti, guardare i loro lavori personali, mostrare il libro sulla famiglia, i Canti di Bahia e della Valle Sacra. Ci aiutiamo vicendevolmente in maniera commovente come sempre!
Alla sera ci attende la cena nel ristorante di Magali che ci prepara i suoi soliti manicaretti.
Ogni giorno nelle sessioni di editing vedo la dura lotta contro l’ovvietà della maggioranza delle fotografie di Isabel, Julia, Linda, Monica e Nilo. Ognuno sviluppa lentamente la propria visione. Molte sono le delusioni, ma le sorprese positive non mancano!
Ritornare dagli Israelita ci regala delle opportunità interessanti. Siamo invitati nuovamente a scuola, dove riusciamo a fotografare con una certa libertà.
Nell’editing finale siamo tutti piacevolmente contenti per i risultati raggiunti da ogni studente. I commenti scritti di ogni studente mi fanno sorridere e mi danno la forza per seguire. Le foto rimarranno con loro per tutta una vita, fotografie uniche, dove la magia prevale trasformandole in sfumature di emozioni uniche!

EB

Galleria Fotografica


Torna alle gallerie 2016

 

Share